Il senso del nostro lavoro

15/06/2017

Ad un anno dalla scelta di far diventare Microcredito per l’Italia, Credito per l’Italia perché spinti dall’intento di costituire la nostra società come intermediario EX ART.106 TUB, ritorniamo ad usare la parola Micro prima di Credito. Non essendoci al momento uno spazio di mercato sufficiente per un intermediario, e avendo esaurito il "servizio" necessario, come intermediario, a gestire i fondi Abruzzo ed Emilia e in continuità con quanto abbiamo sempre fatto, l'accompagnamento e il monitoraggio, facciamo ora solo i servizi come la normativa ci impone. Lo facciamo quindi tornando  ad essere Microcredito per l’ Italia Impresa Sociale e impengnando i nostri sforzi nell’attività di servizi ausiliari.

Ripartiamo mettendo al centro la persona, il suo bisogno di essere ascoltata e accolta in una dimensione comunitaria, di essere parte di una relazione, di realizzare un progetto di vita e di società. Anche attraverso l'intrapresa di una (piccola) attività economica, che genera altre relazioni, non solo economiche, che trasforma un soggetto escluso, in un soggetto protagonista del proprio futuro ed in grado di farsi carico di quello di altre persone. Persone che diventano protagoniste di piccole (micro) storie di successo, che cercano di cambiare la propria vita, accettando la sfida del rischio e dell'intraprendere. 

E noi, offrendo le nostre capacità professionali per sostenere il loro cammino, cerchiamo di essere al loro servizio.  È quello che abbiamo sempre fatto dalla data della nostra costituzione. Perché il microcredito non è solamente un credito di ridotto importo, ma è un processo di accompagnamento volto a dare/erogare fiducia, consolidando lo sforzo imprenditoriale o sostenendo la fatica del fine mese.

Tutto questo genera benessere relazionale, da fiducia, fa sperare in processi inclusivi generanti capitale sociale e nuove forme di welfare. 

Questo è quello che possiamo fare, insieme ai nostri collaboratori, alle nostre reti professionali e di volontariato, con impegno e dedizione come il primo giorno. E come il primo giorno la nostra attenzione rimane focalizzata all’inclusione finanziaria che resta premessa o conseguenza di una più ampia inclusione sociale sia nei confronti di persone fisiche escluse dal sistema finanziario, sia con riguardo alle realtà aziendali più ridotte e parcellizzate, che spesso rimangono ai margini dei processi economici generali, soprattutto quando l’economia rallenta o non produce sviluppo. Per il futuro, stiamo seguendo anche progetti di welfare aziendale da realizzarsi tramite il microcredito e rivolti a dipendenti di medie e grandi aziende, perché siamo convinti che siano da sostenere e incoraggiare tutte quelle formule di azione che le aziende possono porre a servizio della loro risorsa principale e più preziosa: i propri dipendenti e le loro famiglie.

Del resto questa è l’attività che la nostra società ha saputo compiere in tutto questo arco temporale è quello di cui ha bisogno oggi il nostro paese, e non a caso è il senso della missione che ci siamo scelti.

 

Paolo Nicoletti

Presidente Microcredito per  l’Italia 

I NUMERI

i numeri

Uno sguardo ai numeri dei nostri interventi a sostegno dell'economia del territorio.

1.361 microcrediti erogati
973 microimprese finanziate
388 famiglie finanziate
290 start up finanziate
267 imprese femminili finanziate
260 imprese under35 finanziate

NEWSLETTER

newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter, inserisci il tuo indirizzo email



mxit

Microcredito per l'Italia
Impresa Sociale
Sede legale e operativa
Via Giusto de' Menabuoi, 25/a - 35132 Padova (Italia)
t. +39 049 8643588   e. info@mxit.it
P.IVA: 11718471003